10 dic 2020

Il calzettone per la Befana più caldo e trendy della city 🧙‍♀️ con gli uncinetti ergonomici di Prym

“La befana vien di notte con le scarpe tutte rotte”

Recita la filastrocca per bambini che ognuno di noi canticchia quando pensa alla Befana, ma da queste parti ci piace pensare a una befana in ordine e super alla moda, che non abbia freddo ai piedi mentre sfreccia per la città in sella alla sua scopa o ad una bici prima di andare al lavoro.

Per questo ho realizzato il tutorial che trovate di seguito con il quale potrete realizzare dei fantastici e caldissimi calzettoni che potrete sia appendere al camino in attesa che la befana lo riempia di doni e dolciumi oppure potete indossarle in casa dato che tante di voi lavorano in smart working ma sono fantastiche anche sul divano per guardare l’ultima stagione della vostra serie tv preferita.

Scaldate le mani e tirate fuori i ferri circolari. Il tutorial non è per tutte perche il livello è un po avanzato ma se non riuscite a realizzare la parte più complicata ovvero quella del tallone potrete sempre fare un tubo solo con la punto sul fondo.

Per realizzare la CALZETTA DELLA BEFANA PERFETTA 🧙‍♀️ ti servono le seguenti abilità::

LIVELLO:

piacevolmente difficile +++ (dò per scontato che sai già lavorare a maglia con i ferri circolari)

Per poter eseguire questo lavoro devi saper fare a occhi semichiusi i seguenti punti:

PUNTI IMPIEGATI:

. Caricare i punti

. Chiusura

. Maglia a dritto

. Aumenti, diminuzioni e gettati

. Coste 1:1

 MATERIALE:

. ago grosso da maglia con la punta arrotondata

. Ferri circolari ergonomici di Prym (in corrispondenza del filato utilizzato)

. Filo di lana del colore che preferisci. Io ho scelto un filato da lavorare con il ferro n. 10

. Forbici

. Cioccolatini e caramelle come se piovesse

TEMPO:

circa 4 ore ma dipende dalla velocità con cui lavori, dalle misure e dalla dimensione del filato.

 

PROCEDIAMO:

Per realizzare la CALZETTA DELLA BEFANA PERFETTA 🧙‍♀️ io ho utilizzato un filato di lana di due colori 💕 e i ferri n.12.

Per realizzare una calza di una misura standard ho caricato sui ferri 26 punti, dopo una prima parte lavorata a coste 1:1 si prosegue con la lavorazione circolare, dopodiché con una serie di aumenti e calati, si eseguirà il tallone e alla fine la punta.

 

MA SCOPRIAMO MEGLIO NEL DETTAGLIO COME FARE::

🧹 AVVIO

Caricare 26 maglie e procedere con la lavorazione a coste 1:1

🧹 GIRO da 1 a 6

Fai 6 ferri di coste 1: 1 ovvero intervallando un punto dritto a un punto rovescio

🧹 GIRO da 7 a 28

Prosegui con la lavorazione circolare in tondo, eseguendo sempre punti diritti.

A questo punto dobbiamo intervenire con una serie di aumenti e successivamente dei calati per poter creare la parte dedicata al tallone.

🧹 GIRO 29

all’inizio del 29esimo ferro esegui un aumento sia prima che dopo il primo punto del giro, poi prosegui a dritto per tutto questo giro. (segna con un marcapunto o un pezzo di filo il primo punto di questo giro perché ti servirà anche in futuro)

🧹 GIRO 30

fai un giro a dritto

🧹 GIRO 31

all’inizio del 31esimo ferro esegui un aumento sia prima che dopo in corrispondenza del primo punto del giro 29esimo (quello che ti avevo detto di segnare), poi prosegui a dritto per tutto questo giro

🧹 GIRO 32

fai un giro a dritto

🧹 GIRO 33

all’inizio del 33esimo ferro esegui un aumento sia prima che dopo in corrispondenza del primo punto del giro 29esimo (quello che ti avevo detto di segnare), poi prosegui a dritto per tutto questo giro.

GIRO 34

Getta 3 nuovi punti sia da un lato che dal altro della parte del tallone (ovvero quella che hai appena fatto con gli aumenti) e continua il giro fino in fondo sempre a diritto.

🧹 GIRO 35

fai un giro a dritto

Ora dovrai fare i calati per riuscire a sagomare correttamente il tallone.

🧹 GIRO 36

Esegui un calato sia all’inizio che alla fine della parte dedicata al tallone poi continua il giro sempre a dritto.

🧹 GIRO 37

ripeti il ferro precedente per altre 5 volte

🧹 GIRO 42

prosegui per altri 10 giri di lavorazione tubolare a diritto.

CI SIAMO QUASI!!!!!!!! sei alla punta

🧹 GIRO 48

per realizzare la punta devi fare una serie di calati. Ti spiego come.

Sui ferri circolari dovresti avere lo stesso numero di punti che avevi all’inizio, dividendoli in due parti uguali dovrai fare per tre volte un calato a destra e uno a sinistra sia sulla prima metà dei punti, sia sulla seconda metà. Dopo aver eseguito per tre volte i calati taglia il filo e con un ago raccogli i punti che ti sono rimasti sui ferri e chiudi il lavoro.

CUCITURE E FINITURE

Ora non ti resta che nascondere i fili penzolanti che ti sei lasciata dietro di te e la CALZETTA DELLA BEFANA PERFETTA è pronta per essere appesa o indossata!!

SUGGERIMENTI DI STILE NON RICHIESTI 😊

Io ho preferito utilizzare due colori molto diversi tra loro. Il colore prevalente è il bianco e poi come i veri calzettoni ho realizzato la parte iniziale, il tallone e la punta con il  rosa super fluo!!

Tranquilla sei al traguardo!!

🎊 🎉 🎈🎏 🎊 🎉 🎈🎏 🎊 🎉 🎈🎏 🎊 🎉 🎈🎏 🎊 🎉 🎈🎏 🎊 🎉 🎈🎏 🎊 🎉 🎈🎏 🎊 🎉 🎈🎏

PS: Seguendo le indicazioni del mio pattern otterrai una calza standard lunga circa 50 cm e larga circa 12cm. Se vuoi realizzare una calza più grande o un mini calzino non devi far altro che aumentare o dikminuire il numero di punti.

QUI trovi tutto ciò che ti serve per realizzare la tua calzetta e qualsiasi altro progetto tu abbia voglia di realizzare!

Provaci da sola e se non riesci o preferisci che sia io a farlo per te CLICCA QUI oppure scrivi a info@laurabaresi.com indicando il colore perfetto per te!!

 

TANTI BACY E TANTE CALDE FESTE DA LAURA PIUMA🐕🐕🐕🐕🐕🐕 e CACAO

Ricorda di usare i miei hashtag e di taggarmi quando usi i miei tutorial, mi piace vedere come li interpretate e utilizzate.

#laurabaresi #laurabaresiknitdesign #crazyknitter #laurabaresitutorial