ECO-settembre Back to School con Prym

20 mar 2019

💚 ECO-settembre 💚 Back to School 🌈 con Prym

BAAAAAAaaaaaack to ScooOOLLL !!! 💚

Ma anche back to Ufficio e rientro alla vitareale.

Quest’estate non ho fatto vacanza ma ne ho approfittato per sistemare un po di cose in studio e a casa e concentrarmi sulla stagione fredda che sta per arrivare. NON VEDO L’ORA CHE ARRIVI!!

Ho delle novità per la nuova collezione inverno 19/20 che non sto più ”nei berretti” e vi vorrei mostrare… anche se per quello dovrete pazientare ancora un po ma vi anticipo che ci sono dei nuovi colori da urloooooooooooooo e dei nuovi modelli sia per i berretti sia per l’abbigliamento.

Se ancora non lo state facendo (AHIAAAAA) vi consiglio di seguirmi alla mia pagina Instagram.

Ma torniamo al nostro rientro e all’ hashtag #vitareale.

Sicuramente se siete qui e mi state leggendo siete al corrente che la sottoscritta è quella del:  ”Lo famo strano!!” Potevo farvi un tutorial di una semplice bustina portapenne o di uno zainetto basic?? Ovviamente NO.

Per chi non lo sapesse e mi stesse legendo per la prima volta posso dire che personalmente a me piace dare sempre delle idee diverse sia come utilizzo degli strumenti sia come proposta di articoli, di colori etc etc… ma il resto lo lascio scoprire a voi.

Per questo rientro all’ hashtag vitavera ho realizzato un tutorial per un prodotto che secondo me è fondamentale nella vita di ognuno e dovrebbe far parte della beauty routine di ognuno di noi insieme a creme, sieri, shampi e cibo sano possibilmente a kilometro zero.

Mi è venuta questa idea dopo aver passato il pomeriggio con mia nipotedi 4 anni, la quale ha contato esattamente il numero di cartacce e sporcizia che trovava lungo la strada che dal mio studio porta al parcogiochi.

MI sono detta: Cara Laura, qui bisogna fare qualcosa!! ♻️ o almeno provarci nel mio piccolo ritaglio di mondo 🌈

Sappiamo bene quanto sia importante limitare l’utilizzo della plastica infatti abbiamo tutti (ce l’avete tutti vero?????????) una borraccia da portare sempre con noi. Ma spesso e volentieri noi donnine abbiamo borse mooolto ampie nelle quali spesso fatichiamo a trovare cio che ci serve oppure pochette versione microbollo postale nelle quali a malapena entra un solo rossetto. (non parliamo di voi maschietti che se non avete tasche nella giacca non sapete mai dove mettere portafogli e cellulare).

QUINDI??

Quindi eccomi qui con un tutorial per un fighissimo portaborraccia a uncinetto!!

Siete pronty per il tutorial??💚

Possiamo cominciare.

💚 LIVELLO:

Base +++

💚 MATERIALE:

. ago grosso da maglia con punta arrotondata

. uncinetto, io ormai sono addicted di quelli ergonomici della Prym (scegliete il numero indicato dal tipo di filato che utilizzerete)

. filato (io ho usato un filato acrilico interamente lavabile e resistente ma è possibile usare qualsiasi tipo di filo abbiate a disposizione nel raggio di pochi kilometri)

. forbici

. un paio d’ore di relax per la realizzazione

💚 PUNTI UTILIZZATI:

punto basso, punto alto, punto bassissimo

💚 SVOLGIMENTO:

1′ PASSAGGIO, LA BASE:

Per ottonere una base circolare avviate 5 catenelle e chiudetele a cerchio con un punto bassissimo (GIRO 0)

Lavorate due punti bassi in ognuno dei punti sottostanti in modo da ottenere 10 punti (GIRO 1)

Lavorate due punti bassi (nella stessa maglia) e un punto basso nei punti sottostanti in modo da ottenere 15 punti (GIRO 2)

Lavorate due punti bassi (nella stessa maglia) e due punti bassi singoli nei punti sottostanti in modo da ottenere 20 punti (GIRO 3)

Continuate in questo modo fino al raggiungimento del diametro della base della vostra borraccia. Il numero dei giri puo variare per le dimensioni del contenitore ma sopratutto per la dimensione del filato utilizzato e relativo uncinetto.

Dopo aver ottenuto il cerchio di base iniziate la lavorazione effetto rete che rivestirà la vostra ”fiaschetta” 🙂

Eseguite 6 catenelle volanti che andrete a fissare con un punto bassissimo lasciando due (o più) punti vuoti sottostanti e proseguite in questo modo lungo tutto il perimetro del cerchio.

Successivamente e fino al raggiungimento dell’altezza totale necessaria proseguite allo stesso modo con 6 catenelle volanti e 1 punto bassissimo da lavorare all’interno dell’archetto dato dalle catenelle.

Terminate il tutto con uno o due giri di punti bassi poi senza tagliare il filo create la tracolla che avrà la lunghezza che preferite.

 

💚 TRACOLLA:

Per eseguire la tracolla dovrete semplicemente procedere con 3 o 4 punti bassi avanti e indietro fino ad ottenere la lunghezza desiderata a questo punto potete tagliare il filo e cucite questa parte all’altra estremità della lavorazione.

  

 

💚 ECCOCI, ora avete un portaborraccia uncinetto che potrete tenere al collo o sulla spalla, a tracolla o attorno alla vita. Potete appenderlo alla vostra sedia in ufficio o tenerlo in borsa. Insomma fate come meglio preferite e sarete felici, l’importante è non consumare acqua nelle bottiglie di plastica!!!

Io ho realizzato per me  una versione 🌈 DELUX che potete acquistare nel mio SHOP.

Questo portaborraccia disponibile in tantissimi colori dai più brillanti ai più terrosi effetto autunno, è dotato di tracolla staccabile che può diventare anche portachiavi con un fantastico moschettone cromato light-pink. Vieni a scoprire tutti i colori disponibili qui.

Se siete delle uncinette livello eco-pro vi basterà seguire il tutorial che avete appena letto e provare a farvelo da sole.

Il mio consiglio è quello di non fermarvi a un solo colore ma l’obbiettivo è quello di averne di diverse tonalità in odo da avere sempre a disposizione la variante abbinata al vostro outfit oppure se siete delle grandi consumatrici di ”liquido” e vi serve più di una borraccia durante l’arco della giornata potrete portarle sempre con voi (come faccio io)  e il vostro rientro al lavoro sarà super colorato ecosostenibile, ecocompatibile ecofigo ♻️ eco eco eco… 💚💚💚

Ricorda di usare i miei hashtag e di taggarmi quando usi i miei tutorial, mi piace vedere come li interpretate e li utilizzate.

#laurabaresi #laurabaresiknitdesign #crazyknitter